Sfoglia l’ultimo numero

sfoglia l'ultimo numero online della rivista Mete d'Italia o del mondo cliccando qui

Sfoglia l'ultimo numero online!

Gli arretrati

sfoglia o richiedi gli arretrati di Mete Magazine

Sfoglia o richiedi gli arretrati

Archivi

gastronomia

S.Pellegrino Sapori Ticino 2019: Svizzera Superstar!

ufficiale2019_bianca_modL’occasione più golosa per conoscere le sfumature gastronomiche della nazione rossocrociata

FINO AL 16 GIUGNO 2019 IN DIVERSE, SPLENDIDE LOCATION DELLA SVIZZERA

La tredicesima edizione di S.Pellegrino Sapori Ticino è pronta a partire alla scoperta della nazione che quest’anno brilla più che mai con un numero record di punti Gault&Millau e di stelle Michelin a dimostrazione della sua grande personalità culinaria.

Dopo il giro del mondo attraverso le cucine internazionali di diversi Paesi nel 2018, oggi il festival enogastronomico ticinese, tra i più rinomati e longevi d’Europa, si appresta ad apparecchiare le tavole all’insegna della grande cucina svizzera. Una sorta di “ritorno a casa” per una kermesse che, fin dalla sua nascita, si è sempre fatta portavoce del Ticino come luogo di grandi tradizioni turistiche e gourmet ed oggi allarga all’intera nazione questo concetto. Leggi il resto di questo articolo »

Print Friendly

Tradizione pugliese, ingredienti a km zero e show cooking

vivosa foodAl Vivosa Apulia Resort la buona cucina Ë alleata alla salute, a cominciare dall’orto biologico, interno al Resort, dove vengono coltivate le verdure tipiche del territorio. Lochef, Mario Romano, siciliano di origine e pugliese di adozione, cucina per gli ospiti del Vivosa fin dall’apertura (11 anni fa) della struttura. Predilige la cottura a basse temperature per non intaccare i valori nutritivi dei cibi e pone attenzione all’healthy food: un angolo gastronomico che si trova sia al ristorante centrale ìVia Appiaî sia al Beach Bar sulla spiaggia. Il chilometro zero Ë una realt‡ da toccare con mano. La produzione locale di ortaggi freschi e controllati, maturati in ambiente salubre sono un’esplosione di sapori, colori e genuinit‡. Qualcosa di introvabile altrove. Nel 2016 il Resort Ë stato premiato con il prestigioso riconoscimento ìThe Shellî, attribuito dal network internazionale Unique Antistress Resorts in the World. Leggi il resto di questo articolo »

Print Friendly

Formandi: un goloso tuffo nel mondo dei formaggi di montagna

Carnia formaggi (4)Di Federica Pagliarone – Una straordinaria selezione di formaggi di malga della montagna friulana sarà in mostra e degustazione domenica 16 dicembre a Sutrio, in Carnia. La rassegna, denominata “FORMANDI – Sapori e formaggi di montagna”, sarà ospitata nella suggestiva cornice di Cjase dal Len, un’antica segreteria da poco riaperta, dopo un sapientemente restauro. Lunedì 17 seguirà un’inconsueta Asta di formaggi di malga del Friuli Venezia Giulia, che darà la possibilità di aggiudicarsi anche forme particolarmente pregiate e solitamente introvabili. Rivolta principalmente agli addetti ai lavori (ristoranti, agriturismo, negozi di formaggi ed alimentari) interessati ad acquistare i prodotti nella stagione di monticazione 2018, già in parte introvabili, l’asta sarà aperta al pubblico, che potrà assistervi ed acquistare, volendo, le forme.

Organizzato da Friulmont nell’ambito del progetto “MO.MA, una montagna di Malghe” in collaborazione con Ersa e il sostegno di PromoturismoFVG, “FORMANDI” intende valorizzare uno dei tesori della montagna friulana, il formaggio di malga appunto, unitamente ad altri prodotti montani. Ventiquattro le malghe della Carnia, del Canal del Ferro-Val Canale e del Pordenonese che vi partecipano, mettendosi insieme per valorizzare la qualità dei loro prodotti e per ribadire il ruolo di tutela del territorio che il loro lavoro riveste.  Leggi il resto di questo articolo »

Print Friendly

27° Sagra Regionale del Tartufo Bianco in Valle Ghenza

resized_tartufi-855x4953 e 4 novembre 2018 – Cella Monte (AL)

A Cella Monte, uno dei Borghi più Belli d’Italia, nel Monferrato casalese, le giornate di sabato 3 e domenica 4 novembre saranno dedicate al principe della cucina autunnale: il Tartufo Bianco. Il prezioso fungo ipogeo raccolto nei terreni della Valle Ghenza, su cui il paese si affaccia, verrà celebrato con un convegno presso la sede dell’Ecomuseo della Pietra da Cantoni, una gara di tartufi, la cerca simulata con i cani, una Mostra Mercato di prodotti enogastronomici e prodotti artigianali, le visite agli infernot del Patrimonio UNESCO, spettacoli, mostre, caccia al tesoro per i più piccoli e molto altro. La Pro Loco propone un menu autunnale per i pranzi di sabato e domenica e la cena di domenica presso il Palatenda riscaldato.

Info  e programma completo su www.comune.cellamonte.al.it  e su www.tartufoivalleghenza.com Pagina Facebook Cella Monte on line.

Print Friendly

A Modena torna Gusti.a.Mo, un weekend dedicato al gusto

22171786_10211834851959555_1540193836_o2 giorni, 11 consorzi, 26 strutture e 40 appuntamenti. Sta per partire Gusti.a.Mo18, un weekend per conoscere Modena e i suoi sapori. Appuntamento il 28 e 29 settembre in Piazza XX Settembre e nei luoghi del gusto della provincia, aperti straordinariamente per l’occasione: in programma talk show, visite guidate nelle aziende dei prodotti tipici, degustazioni teatralizzate, spettacoli e show cooking.

Il 28 e 29 settembre Piazza XX Settembre si trasformerà in un vero e proprio villaggio del gusto dove degustare e scoprire tutto il bello e il buono che questa città, prima per numero di DOP e IGP a livello nazionale, ha da offrire. Soprattutto, per chi è desideroso di andare a sbirciare dove e come tali eccellenze nascono, nella giornata di sabato 29 settembre, le strutture produttive delle principali denominazioni enogastronomiche saranno straordinariamente aperte al pubblico per raccontare, illustrare, avvicinare e fidelizzare consumatori, appassionati e semplici curiosi. Leggi il resto di questo articolo »

Print Friendly

Borsari Maestri Pasticceri presenta la nuova linea etica e sostenibile

Pandoro integrale mirtilli_previewUn gioco di parole che unisce qualità, sostenibilità e innovazione: la nuova linea di lievitati da ricorrenza “I CON E I SENZA” del marchio Borsari è nata per assecondare i nuovi trend di mercato e le più attuali preferenze dei consumatori.

Un nuovo approccio per assecondare non solo l’evoluzione del gusto, quello di IDB Group, che con il marchio Borsari si propone con una nuova gamma di dolci da ricorrenza pensata per coloro che amano i lievitati “SENZA” determinati ingredienti o, viceversa, particolarmente ricchi di… “CON”, quindi ancora una volta con una attenzione particolare alla centralità del cliente e delle sue aspettative.  Leggi il resto di questo articolo »

Print Friendly

Perenzin Latteria, i Caprini “Via della Seta”: tesori del gusto

capra-fienoL’inebriante profumo del tempo: un viaggio nel passato che ripercorre le antiche atmosfere e i metodi di lavorazione del formaggio di capra

Il progetto è stato presentato in anteprima al Cibus di Parma dall’azienda artigianale di San Pietro di Feletto (Treviso): i sapori di un territorio unico che va dalle Dolomiti a Venezia si uniscono ai prodotti gastronomici un tempo scambiati lungo le vie carovaniere

Legare la propria terra e prodotti come l’uva, le olive e le noci che venivano scambiati – fin dall’antichità – lungo la “Via della Seta”, al celebre percorso che univa il nostro mondo con quello dell’Estremo Oriente. E’ stato presentato in anteprima al Cibus di Parma, il Salone internazionale dell’alimentazione, da Perenzin Latteria il progetto Caprini “Via della Seta”. L’azienda artigianale di San Pietro di Feletto (TV) ha reso così omaggio a quattro delle sue migliori interpretazioni di formaggio di capra dove i profumi e i sapori di un territorio unico che va dalle Dolomiti ai boschi della Serenissima del Montello, dalle Colline del Prosecco Superiore al Piave fino alla Laguna di Venezia, si fondono con i tesori gastronomici di un tempo. Leggi il resto di questo articolo »

Print Friendly

Martedì 10 aprile all’Antica Corte Pallavicina di Polesine Zibello (Pr)

Massimo e Luciano Spigarolila famiglia Spigaroli festeggia 50 anni di Buon Ricordo

Quest’anno la famiglia Spigaroli festeggia i 50 anni di appartenenza all’Unione Ristoranti del Buon Ricordo, un evento che li entusiasma e consolida il grande impegno della storica e blasonata associazione nel rappresentare nel migliore dei modi la cucina regionale italiana.

L’appuntamento, che vuole essere una grande festa di ristoratori e di amici del Buon Ricordo, è per martedì 10 aprile 2018 a Polesine Parmense presso l’Antica Corte Pallavicina, che sarà teatro di un pomeriggio gastronomico dinamico e coinvolgente volto a celebrare questo splendido traguardo degli Spigaroli insieme a tutta la famiglia del Buon Ricordo. Dalle 16.00 alle 19.30 si scopriranno infatti, e si degusteranno, golosità e specialità regionali imbandite dai ristoratori associati. Ogni ristoratore sarà affiancato da un produttore del suo territorio, in rappresentanza del mercato a Km Zero, vero tesoro della cucina dei ristoranti del Buon Ricordo.  Leggi il resto di questo articolo »

Print Friendly

“Il Tiramisù, una commedia golosa”

*Cover Italiano:*CoverE’ dedicata al dolce italiano più famoso nel mondo la 7° monografia di FVG Via dei Sapori. Storia, curiosità, diatribe e 20 ricette contemporanee

“Il Tiramisù, una commedia golosa”: questo il titolo di un raffinato e curioso libricino contenente storia, segreti, diatribe e ricette del dolce italiano più famoso nel mondo.

Ad averlo realizzato è stata Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori che, dopo le prime 6 Monografie Golose dedicate a prodotti tradizionali del territorio (ovvero la rosa di Gorizia,  pregiato radicchio; la polenta; brovada-fagioli-verze; il vino Friulano; la Pezzata rossa, razza bovina autoctona; il caffè, della cui lavorazione il Friuli Venezia Giulia ha un’antica e radicata tradizione) ha scelto ora di raccontare il Tiramisù, inserito nella lista nazionale dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (Pat) come caratteristico del Friuli Venezia Giulia, in ambedue le versioni storiche del secolo scorso, ovvero quella carnica ideata da Norma Pielli del ristorante Roma di Tolmezzo (conosciuta come Tiramisù o Tirimi su, sostanzialmente uguale a quella moderna, ovvero un trancio al mascarpone) e quella bisiacca creata da Mario Cosolo del ristorante Al Vetturino di Pieris (un semifreddo in coppa noto prima come Coppa Vetturino e poi Tìrime Su).  Leggi il resto di questo articolo »

Print Friendly

Nasce il progetto “Museo del Tiramisù”: a contribuire saranno tutti i Trevigiani

Tiramisù_LRDal 26 gennaio sarà attivo a Casa dei Carraresi lo sportello aperto a tutti per raccogliere le singole testimonianze, di ieri e di oggi, sul Tiramisù. Ogni cittadino potrà,  così, partecipare attivamente a costruire il progetto di museo dedicato al dolce italiano più amato nel mondo.

La città di Treviso inaugura l’anno nuovo con un grande progetto. Aprirà il 26 gennaio presso Casa dei Carraresi lo Sportello del TIRAMISÙ. Ogni settimana, nella giornata di venerdì, dalle ore 15:00 alle ore 18:00, chiunque possieda una testimonianza, una foto, un ricordo, una ricetta personale o un aneddoto legato a questo dolce potrà consegnare il materiale e conversare con lo storico titolare del ristorante Le Beccherie Carlo Campeol, figlio di Alba Campeol, che codificò per prima il Tiramisù, inserendolo nel menù di ristorante nel 1962. Proprio la ricetta del “Tiramisù delle Beccherie” fu depositata con atto notarile dall’Accademia Italiana della Cucina il 15 ottobre 2010. Oggi Le Beccherie è guidato dall’imprenditore Paolo Lai, ideatore, tra gli altri progetti, della mostra Prosecco & Superiore ai Carraresi e di Carraresi Wine. Leggi il resto di questo articolo »

Print Friendly