Sfoglia l’ultimo numero

sfoglia l'ultimo numero online della rivista Mete d'Italia o del mondo cliccando qui

Sfoglia l'ultimo numero online!

Gli arretrati

sfoglia o richiedi gli arretrati di Mete Magazine

Sfoglia o richiedi gli arretrati

Archivi

turismo

Il Premio Costa Smeralda apre la stagione estiva. A Porto Cervo dal 26 al 28 aprile 2019

unnamed-1È il Premio Costa Smeralda a inaugurare la stagione degli eventi attirando in Sardegna scrittori, divulgatori, scienziati e personalità della cultura italiana e internazionale per la seconda edizione del concorso letterario interamente dedicato al mare come motore vitale, culturale, scientifico, ecologico ed economico, globale e vieppiù regionale.

Il lungo fine settimana di iniziative – tra le festività del 25 aprile e il 1° maggio – che culmina con la cerimonia di premiazione in programma il 27 aprile al Conference Centre di Porto Cervo, è un appuntamento che segna altresì l’apertura della stagione culturale italiana. Nella tre giorni del Festival, dibattiti, incontri, emozioni, testimonianze e proposte concrete intorno e per il mare, rendono il Premio Costa Smeralda un vero happening internazionale capace di elevare il livello di attenzione e di considerazione intorno alla letteratura di mare e al mare stesso, in equilibrio tra letteratura e scienza. Leggi il resto di questo articolo »

Print Friendly

La crescita della Tunisia

oasi-770x468Destinazione di prima scelta per gli italiani

Anche quest’anno l’Ente Nazionale Tunisino per il Turismo in Italia sar‡ presente alla BIT (Borsa Internazionale del Turismo) che si terr‡ a Milano dal 10 al 12 febbraio 2019. L’occasione si rivela essere molto importante per portare l’attenzione del mondo del turismo sui risultati raggiunti dalla Tunisia durante il 2018. Inoltre le previsioni per il 2019, vedono la Tunisia posizionarsi come destinazione di prima scelta, recuperando il suo posto di destinazione attrattiva e imperdibile nel bacino del Mediterraneo.

La presenza in BIT del Ministro del Turismo e dell’Artigianato, RenÈ Trabelsi, Ë un chiaro segnale dell’importanza che il paese d‡ al mercato italiano nonchÈ l’impegno del paese nel voler saldare ulteriormente i rapporti preesistenti e stringerne di nuovi con gli operatori del settore. Leggi il resto di questo articolo »

Print Friendly

Lungo i Canali Veneti alla ricerca dei luoghi romani: Torcello, Concordia Sagittaria, Aquileia

unnamedIn Houseboat seguendo le tracce dell’antica Roma.

Torcello, Concordia Sagittaria, Aquileia: lungo la Via Annia alla scoperta di luoghi pieni di storia, ma anche natura, relax e osterie tipiche.

I fiumi ed i canali navigabili sono da sempre preziose vie di comunicazione e commercio, come è noto. Nella Laguna di Venezia i porti fluviali erano quindi tra le installazioni più importanti fin dall’Impero Romano e poi più tardi nel periodo medievale. Rimangono quindi tutt’oggi testimonianze preziose, riconosciute come Patrimonio Unesco, da Torcello a Concordia Sagittaria ad Aquileia. Luoghi straordinari, scrigni di storia e di memoria, che possono essere agevolmente visitati navigando lungo i Canali, proprio come facevano i commercianti e le barche romane, con una Houseboat. Unendo alla cultura la possibilità di straordinarie aree naturali, fuori dai percorsi di massa, visitando le numerose osterie tipiche. Non scordando di caricare a bordo alcune biciclette.

houseboat.it, propone un itinerario che unisce al fascino della storia, il relax della natura ed il fascino della scoperta di paesi, luoghi, osterie tipiche. Leggi il resto di questo articolo »

Print Friendly

Cuma Express, Il treno romantico dei Campi Flegrei

castello dall'altoSarà più facile e conveniente visitare la Terra del Mito grazie all’accordo sottoscritto oggi pomeriggio, tra EAV e Parco Archeologico dei Campi Flegrei, con un biglietto unico e collegamenti rapidi: è il Cuma Express che garantirà una connessione veloce e confortevole dal cuore della città di Napoli, dalla storica stazione di Montesanto, fino all’area flegrea.

Elettrotreni di ultima generazione, gli ET500, saranno utilizzati in questo percorso: vagoni provvisti di aria condizionata con capacità di 68 posti a sedere numerati e 2 posti disabili. I biglietti costeranno al massimo 10 euro, saranno acquistabili on-line e comprenderanno l’ingresso ai monumenti dell’area flegrea (Anfiteatro Flavio, Terme di Baia, Castello-Museo archeologico e Scavi di Cuma). Leggi il resto di questo articolo »

Print Friendly

Di isola in isola in uno degli arcipelaghi più belli al mondo, lungo la costa della Svezia occidentale

image010La costa occidentale svedese, designata dalla CNN come una delle ultime dieci aree selvagge più grandi al mondo, si estende per 280 km da Göteborg fino al parco marino delle isole Koster, vicino al confine norvegese. A disposizione dei turisti 8.000 isole grandi e piccole, acque calme nelle quali pagaiare, bellissime piste ciclabili e meravigliosi sentieri escursionistici, così come pittoresche comunità di pescatori, emozionanti esperienze culturali e, ultimo ma non meno importante, ottimi crostacei.

Il così detto “island hopping” è il modo perfetto per conoscere la costa occidentale della regione del Bohuslän. Grazie a diverse nuove linee di traghetti e battelli combinate con collegamenti in autobus, si può ora organizzare facilmente una vacanza andando di isola in isola. Su molte delle isole ci sono ottime piste ciclabili in ambienti incantevoli e diverse isole completamente pedonali, quindi noleggiare una bicicletta sul posto è una delle modalità preferite per esplorare la zona. In questa regione si trovano ristoranti ed alloggi per tutti i portafogli, da ottimi ostelli a hotel di design. Non importa quale tipo di gita in barca si scelga, ad attendere ci sono sempre esperienze memorabili: relax su rocce lisce di granito, tramonti magici, calette incontaminate, sentieri tortuosi nella natura e la sensazione di essere completamente circondati dall’acqua. Leggi il resto di questo articolo »

Print Friendly

I Suoni delle Dolomiti, il meglio della musica e della montagna

paolo-fresu_musega-de-pozaSono venticinque gli appuntamenti ambientati negli scenari più affascinanti delle Dolomiti trentine, raggiunti a piedi dal pubblico e dai musicisti che poi, tolti gli strumenti dagli zaini, si esibiscono proponendo musica che tocca tutti i generi

Esistono cose belle ed altre se ne creano, a volte si incontrano e questo ha effetti straordinari. È il caso del festival “I Suoni delle Dolomiti” che anno dopo anno propone l’abbinamento vincente tra luoghi incantevoli ed esperienze altrettanto indimenticabili grazie a una formula consolidata – ma mai uguale a se stessa – che vede grandi musicisti esibirsi tra le più belle cime delle Dolomiti trentine. Ogni anno idee e musiche nuove percorrono sentieri e pareti, ogni anno si aggiungono scenari nuovi, ogni anno torna la voglia di sperimentare e mettersi in gioco anche nel dialogo tra artisti, pubblico e natura. E ogni anno migliaia di persone scoprono la montagna come luogo di meraviglia e incontro, come esperienza da ricordare e, soprattutto, da vivere come non si fa con nessun altro luogo. Leggi il resto di questo articolo »

Print Friendly

Le colline spopolate del Monferrato diventeranno una meta internazionale di turismo

small medieval town at sunset with a castle and vineyards in Italy

Gli amministratori locali del Novese e Monferrato assieme al tour operator NOVASOL Italia si riuniscono per valorizzare il territorio e ravvivare le case sfitte nella zona.

NOVASOL, leader europeo nelle case vacanze collabora con le amministrazioni comunali dell’area territoriale del Piemonte in un progetto che ha come obiettivo recuperare le case sfitte ed investire nelle loro ristrutturazione per accogliere turisti che vogliano immergersi nel territorio. 

La presentazione del progetto si terrà venerdì 8 giugno alle ore 21 presso il Salone della Pro Loco di Camagna Monferrato e saranno presenti l’Associazione Camagna PAC e il tour operator NOVASOL Italia, rappresentato da Cristiana Carpini (Product Manager Nord-Italia per Novasol Italia) e Claudia Dell’Aria (Property Recruiter Area Nord-Ovest per Novasol Italia). Leggi il resto di questo articolo »

Print Friendly

A Frasassi in arrivo studenti da mezza Italia

001_2853IL FASCINO DELLE GROTTE AMMALIA LE SCUOLE

Le Grotte di Frasassi affascinano gli studenti d’Italia. E’ appena cominciato il nuovo anno e già si contano migliaia di prenotazioni effettuate da molte regioni. E la stagione è ancora apertissima. Infatti il grosso delle gite didattiche si muove lungo la primavera, e molte prenotazioni vengono effettuate anche a ridosso del periodo d’interesse. Oltre agli istituti del comprensorio marchigiano sono le regioni del centro Italia ad aver scelto Frasassi come meta per le consuete visite didattiche: Toscana, Emilia Romagna, Umbria e Abruzzo in primis. Ma a sorpresa sono state registrate prenotazioni anche dalla Liguria e addirittura dalla Sicilia. 

Il fascino delle Grotte incanta gli studenti. Le prenotazioni arrivano da tutta Italia. E Frasassi torna nuovamente ad essere la meta del turismo didattico per gli istituti primari e secondari. Leggi il resto di questo articolo »

Print Friendly

Emozioni nella Lapponia svedese sconosciuta

image007destinazione accessibile a tutti: navigazione sul rompighiaccio, safari nella natura, incontro con le renne e i Sami e tante aurore boreali

La Lapponia svedese è una delle ultime aree d’Europa ancora incontaminata dove trascorrere dei soggiorni indimenticabili lontani dal turismo di massa, godendo la natura e il silenzio. I luoghi più conosciuti sono il parco nazionale di Abisko, uno dei posti migliori sulla terra per ammirare l’aurora boreale, e Jukkasjärvi, dove ogni inverno viene costruito il più grande albergo di ghiaccio al mondo, l’affascinante Icehotel. Ma la Lapponia svedese è molto vasta e offre tante destinazioni ancora sconosciute che offrono paesaggi stupendi, dal Golfo di Botnia ghiacciato, alle profonde foreste innevate, ai numerosi laghi e alle montagne dalle cime arrotondate verso il confine norvegese. Greggi di renne attraversano spesso le strade e con un po’ di fortuna si possono anche avvistare i maestosi alci. Leggi il resto di questo articolo »

Print Friendly

In Garfagnana, tra poesia, arte, tradizioni, lavoro

62917547-garfagnana-toscana-italia--chiesa-vecchia-di-gorfigliano-valle-del-serchio-lucca-la-via-della-croce- Castelvecchio Pascoli, Gorfigliano e Pietro Annigoni, Gramolazzo e le cave

GIAN LUIGI ZUCCHINI   –   Ora che siamo in autunno avanzato, sarebbe certamente interessante visitare l’Alta Garfagnana dai grandi paesaggi densi di boschi, che in questa stagione esibiscono i più bei colori della natura, dal verde cupo al rosso, al marrone, fino al giallo dorato. Questo angolo di Toscana si addossa alle Apuane, dove le cave di marmo risplendono al sole come ferite lucenti, ed è costellato di piccoli borghi e paesi, i quali a loro volta racchiudono piccoli tesori d’arte, di cultura, di artigianato artistico. Qui vogliamo citarne solo due, non dimenticando tuttavia che a pochi chilometri di distanza, più verso Lucca, il percorso tra i monti si allarga, per lasciare spazio all’ariosa piana del Serchio, il fiume lucchese e garfagnino per eccellenza; e proprio qui, di fronte a Barga, graziosa cittadina ricca di antica arte e di storia, trovò finalmente il suo nido e il suo ultimo riposo il grande poeta Giovanni Pascoli, sul piccolo colle di Caprona. Ma, passando oltre e risalendo la valle, si incontrano ad un certo punto due piccoli centri, a poca distanza l’uno dall’altro, che racchiudono alcune importanti testimonianze. Si tratta di Gorflgliano e di Gramolazzo. Leggi il resto di questo articolo »

Print Friendly