De Chirico: un modernissimo antimoderno

66249_de Chirico_Il saluto degli argonauti partenti copiaSintesi e confronti a Rivoli (Torino)

Gian Luigi Zucchini  –  C’è ancora un mese per visitare la mostra di Giorgio de Chirico, allestita nel Castello di Rivoli (Torino), che propone un inedito viaggio nel tempo, mettendo in relazione opere di de Chirico con alcune tra le maggiori opere di arte contemporanea presenti nella collezione permanente dello stesso Castello.

Giorgio de Chirico (1888 – 1978) è uno tra i più conosciuti artisti del Novecento, è autore di un’arte in cui l’intelletto domina sull’emozione. Iniziatore della pittura metafisica, le sue opere più remote rimandano alla sospensione del tempo, alla solitudine esistenziale, al ‘male di vivere’ di montaliana memoria. Successivamente, approda al Surrealismo e via via, si impegna in un superamento degli stili, riprendendo il cubismo, la visionaria originalità della Grecia classica, la mitologia del pensiero nordico.

La mostra del Castello di Rivoli comprende opere di de Chirico e, tra i contemporanei, di Giulio Paolini, Michelangelo Pistoletto, Maurizio Cattelan ed altri.

Commentando l’arte di Giorgio de Chirico, Carolyn Christov-Bakargiev scrive: “In de Chirico la riscoperta della mitologia classico non avviene come nel Rinascimento per ricostruire una storia del passato, ma per uscire dalla Storia, quella stessa che proprio dal Rinascimento di ha portato a quell’accelerazione mortifera e ingestibile che arriva alla contemporaneità. L’artista è nietzchiano, antimoderno e contro lo storicismo. Rinnovando il concetto di tempo circolare, l’artista si rifà alla mitologia e alla pervasività del concetto di metamorfosi che la caratterizza”.

Inaugurato nel 1948, il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea raccoglie una collezione che privilegia grandi capolavori del nostro tempo. 

Nel castello di Rivoli è allestita anche la mostra “Metamorfosi – Lasciate che tutto vi accada”, visibile fino al 24 giugno, che propone un approfondimento delle poetiche dei giovani artisti emergenti a livello internazionale.

GIORGIO de CHIRICO – Capolavori della Collezione di Francesco Federico Cerruti, Castello di Rivoli (Torino), fino al 27 maggio.

Informazioni: tel 0119565222   –    castellodirivoli.org