Nelle Dolomiti ora l’eco dei monti suona americano

La Music Academy International di New York regala a Mezzano di Primiero un Festival senza eguali

Mezzano Romantica_ph Luigi VallineIl borgo del Primiero -con le sue romantiche scenografie rurali, tanto diverse dal moderno skyline della Grande Mela- è stato scelto dalla prestigiosa accademia statunitense che, dal 7 luglio al 10 agosto, darà vita ai piedi delle Pale di San Martino a una rassegna musicale di altissimo livello. In programma grandi opere liriche, proposte corali, un concorso pianistico e famosi classici di Broadway. Tra le performance più attese, l’esibizione di Renata Scotto, leggenda vivente della lirica

La prestigiosa Music Academy International (www.theinternationalmusicacademy.com) di New York, che in passato ha tenuto i suoi corsi di perfezionamento -riconosciuti tra i migliori al mondo- soltanto in Belgio e a Siena, ha ora trovato ai piedi delle pale di San Martino la location ideale per le proprie manifestazioni. “Siamo orgogliosi -afferma il direttore artistico Mitchell Piper (piperanslemi.com)- di stabilire la nostra nuova residenza estiva in Trentino, a Mezzano”.

Proprio l’antico borgo di Mezzano di Primiero offrirà dal 7 luglio al 10 agosto la sua scenografia a un festival musicale di altissimo livello e di portata internazionale, che non ha eguali in tutto il Trentino. 

Il borgo, già noto per la sua collezione unica di cataste di legna artistiche en plein air, si trasformerà per l’occasione in un palcoscenico diffuso, carico di suggestioni ed evocazioni, e risuonerà di note e canti che sarà difficile dimenticare. Gli artisti americani ed europei (cantanti d’opera, strumentisti, pianisti, formazioni corali di grande talento) della Music Academy International -certamente ispirati anche dal commovente scenario rurale di Mezzano, tanto diverso dallo skyline futurista di New York- si esibiranno in un programma intenso e di altissimo livello.

La locandina

In locandina quattro opere liriche di grande interesse: il Giulio Cesare di Händel, Le Nozze di Figaro di Mozart, La piccola volpe astuta di Leos Janacek e Albert Herring di Benjamin Britten. Nell’ambito della musica da camera, invece, esibizioni di varie formazioni: quartetti d’archi, trii, quintetti… Da citare, il Voces Intimae Trio (violino, violoncello e pianoforte), ritenuto dalla critica il migliore al mondo; Kees Hulsmann, primo violino della Rotterdam Philarmonic Orchestra; Birgit Kolar del Seraphin Quartet di Vienna; la violinista Esther van Stralen della Rotterdam Philarmonic; la violoncellista Maja Bogdanovic; il contrabassista Gabriele Ragghianti, professore presso il Royal College of Music di Londra; Albert Mora, primo flauto al Principal Gran Teatre del Liceu di Barcellona; il fagottista William May, primo fagotto alla Los Angeles Orchestra. Grazie alla collaborazione con il Parco Naturale di Paneveggio Pale di San Martino, inoltre, sarà possibile ascoltare i grandi classici di Broadway. Ma l’esibizione più attesa è certamente quella della nostra Renata Scotto, celebre soprano che è un’autentica leggenda vivente dell’opera lirica: dopo aver debuttato trionfalmente come sostituta di Maria Callas, è stata acclamata in tutti i teatri del mondo, esibendosi con i più grandi direttori d’orchestra e cantanti. Memorabile è rimasta la Bohème al Metropolitan di New York, insieme a Luciano Pavarotti.  

La programmazione di Mezzano Romantica –la stagione di suggestioni e spettacoli che il borgo regala ogni estate- si completerà con altri concerti che vedranno la partecipazione di prestigiosi gruppi di musica da camera e giovani promesse del concertismo italiano: Andrea Dindo, pianoforte e Stefano Biguzzi, violino, affermati professionisti, recentemente invitati a suonare al Mantova Music Chamber Festival, che proporranno l’integrale delle Sonate di Brahms; il Trio Broz (violino, viola e violoncello), la cui attività internazionale li ha portati lo scorso anno ad effettuare una tournée in Sud Africa; le giovani musiciste Margherita Franceschini, violoncello (studentessa al Mozarteum di Salisburgo) e Maddalena Giacopuzzi, pianoforte (finalista al Premio Busoni 2013); la giovanissima pianista Monica Maranelli, ammessa a studiare presso l’Accademia Pianistica di Imola. Sono previste anche due serate di teatro con la Compagnia Arditodesìo e Portland di Trento: una con testi della poetessa Alda Merini e l’altra con un racconto di Anton Cechov.

Per informazioni:  Comune di Mezzano

tel. 0439.67019, info@mezzanoromantica.it e www.mezzanoromantica.it

Ufficio Stampa: AGORA’ – www.studio-agora.it  –   agora@studio-agora.it  –  tel: +39 0481.62385

Marina Tagliaferri – 335 6038130

Federica Zanini – f.zanini@yahoo.it – 347 4168599