Gli arretrati
sfoglia o richiedi gli arretrati di Mete Magazine
Archivi

gastronomia

“Il Tiramisù, una commedia golosa”

*Cover Italiano:*CoverE’ dedicata al dolce italiano più famoso nel mondo la 7° monografia di FVG Via dei Sapori. Storia, curiosità, diatribe e 20 ricette contemporanee

“Il Tiramisù, una commedia golosa”: questo il titolo di un raffinato e curioso libricino contenente storia, segreti, diatribe e ricette del dolce italiano più famoso nel mondo.

Ad averlo realizzato è stata Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori che, dopo le prime 6 Monografie Golose dedicate a prodotti tradizionali del territorio (ovvero la rosa di Gorizia,  pregiato radicchio; la polenta; brovada-fagioli-verze; il vino Friulano; la Pezzata rossa, razza bovina autoctona; il caffè, della cui lavorazione il Friuli Venezia Giulia ha un’antica e radicata tradizione) ha scelto ora di raccontare il Tiramisù, inserito nella lista nazionale dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (Pat) come caratteristico del Friuli Venezia Giulia, in ambedue le versioni storiche del secolo scorso, ovvero quella carnica ideata da Norma Pielli del ristorante Roma di Tolmezzo (conosciuta come Tiramisù o Tirimi su, sostanzialmente uguale a quella moderna, ovvero un trancio al mascarpone) e quella bisiacca creata da Mario Cosolo del ristorante Al Vetturino di Pieris (un semifreddo in coppa noto prima come Coppa Vetturino e poi Tìrime Su).  Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email

Nasce il progetto “Museo del Tiramisù”: a contribuire saranno tutti i Trevigiani

Tiramisù_LRDal 26 gennaio sarà attivo a Casa dei Carraresi lo sportello aperto a tutti per raccogliere le singole testimonianze, di ieri e di oggi, sul Tiramisù. Ogni cittadino potrà,  così, partecipare attivamente a costruire il progetto di museo dedicato al dolce italiano più amato nel mondo.

La città di Treviso inaugura l’anno nuovo con un grande progetto. Aprirà il 26 gennaio presso Casa dei Carraresi lo Sportello del TIRAMISÙ. Ogni settimana, nella giornata di venerdì, dalle ore 15:00 alle ore 18:00, chiunque possieda una testimonianza, una foto, un ricordo, una ricetta personale o un aneddoto legato a questo dolce potrà consegnare il materiale e conversare con lo storico titolare del ristorante Le Beccherie Carlo Campeol, figlio di Alba Campeol, che codificò per prima il Tiramisù, inserendolo nel menù di ristorante nel 1962. Proprio la ricetta del “Tiramisù delle Beccherie” fu depositata con atto notarile dall’Accademia Italiana della Cucina il 15 ottobre 2010. Oggi Le Beccherie è guidato dall’imprenditore Paolo Lai, ideatore, tra gli altri progetti, della mostra Prosecco & Superiore ai Carraresi e di Carraresi Wine. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email

D’Inverno a Tavola Dolomiti

IMG_0394Rassegna enogastronomica nelle Dolomiti Bellunesi

Prende il via sabato 18 novembre la 28^ edizione di D’Inverno a Tavola Dolomiti, sodalizio tra nove ristoranti bellunesi che propongono un percorso di nove serate con menù dedicati ai prodotti del territorio. Un viaggio attraverso la Provincia di Belluno, al cospetto delle sue Dolomiti Patrimonio Unesco, per gustare in pieno l’eccellenza e la qualità delle diverse produzioni tipiche di montagna, per conoscere le molte e vivaci realtà produttive e per scoprire l’originalità e la maestria dei ristoratori bellunesi. Un progetto volto a mettere in atto buone pratiche di filiera corta e attiva promozione dei prodotti tipici bellunesi. Le imprese agricole locali fornisco ai ristoranti i loro prodotti e hanno l’occasione di presentarsi al pubblico nel corso delle serate enogastronomiche. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email

E’ nato: “DOLO MAIS”

foto Dolomais 1Foglie di mais delle Dolomiti  – fatte solo di farina di mais, acqua e sale

Croste de polenta da elemento povero a sfizioso snack sano e leggero

L’idea di valorizzare al meglio le “croste de polenta”, ossia la polenta che rimane attaccata al paiolo dopo che è stata versata sul tagliere, è venuta alla famiglia di Angelo e Ramona di Lentiai.

Come noto, la polenta fatta con farro, miglio o sorgo, era già presente nel Veneto sin da tempi antichi, ma solo con la scoperta delle Americhe si ebbe l’importazione del mais, o meglio del granoturco, che dal 1550 in poi trovò ampia diffusione e consumo nel Triveneto e nel Bellunese.

La polenta di mais aiutò le popolazioni più povere a sopravvivere, ma il solo consumo di questo cibo che non riusciva ad apportare all’organismo le altre sostanze di cui abbisognava, portò la malattia della pellagra. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email

Un Panettone Gourmand, per riscoprire la storia del Piemonte

PANETTONE TRADIZIONALEL’inconfondibile aroma della Grappa Berta Bric del Gaian e gocce di cioccolato fondente, si sposano e arricchiscono il dolce tipico del Natale, per un regalo speciale

Una ricetta con oltre 200 anni di storia capace di rapire ancora i palati più golosi: per questo Natale Distillerie Berta propone un panettone soffice e dal cuore morbido in cui si incontrano gocce di cioccolato fondente e gelatina di Bric del Gaian 2008, una grappa invecchiata prodotta da vinacce di uve Moscato. Sono questi gli ingredienti presenti nel Panettone al Cioccolato con Gelatina alla Grappa Berta Bric del Gaian. Una ricetta che ricorda una storia d’amore, quella nata alla corte del re di Savoia, dove una giovane pasticcera siciliana e un economo di nome Francesco Moriondo si incontrano e si innamorano. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Sfoglia o richiedi gli arretrati
sfoglia o richiedi gli arretrati di Mete Magazine
Archivi