Abitare il Mondo

U7566871_Abitare-WS-Cover-JKT-PLC@0001.pdfViaggio nell’evoluzione dello spazio umano

“Abitare il mondo” rappresenta un viaggio attraverso i luoghi umani, soprattutto nel luogo dell’abitare per eccellenza: la casa. Termometro di un’epoca storica, fedele interfaccia antropologica, sintomo e cura dell’uomo nello spazio e nel tempo, la casa è infatti il luogo che più di tutti gli altri è in grado di rappresentare l’identità di una cultura,  mettendone in luce diversità, caratteristiche, morfologia. Questo progetto raccoglie immagini di abitazioni di tutto il mondo, interpretate dallo sguardo fotografico dei due autori, viaggiatori appassionati di antropologia, e si propone di restituire ai luoghi dell’uomo un’identità vitale, passando attraverso quattro declinazioni dell’abitare:

ASSENZA, che con i suoi apparenti vuoti occupa e organizza lo spazio

ESSENZA, che riflette l’esigenza dell’abitare e l’identità dell’uomo, elementi fondanti delle comunità

EVOLUZIONE, che rappresenta la trasformazione delle necessità abitative  e il cambiamento dei piani simbolici ed estetici

UTOPIA, che delinea un abitare ideale al quale tendere, spesso a prescindere dal raggiungimento dei risultati

Le case nel mondo quindi rappresentano un po’ il punto di partenza di questa riflessione sull’uomo, gusci protettivi, cellule fondanti delle società e delle economie di tutto il mondo.

Questo emozionante viaggio nell’abitare dell’uomo è descritto attraverso le spettacolari immagini di un volume fotografico di grande formato “Abitare il Mondo, viaggio nell’evoluzione dello spazio umano” edito da White Star – National Geographic, in vendita nelle librerie di tutto il mondo oppure online: www.whitestar.it – www.iago.com

In un’epoca che sembra voler cancellare la fisicità degli spazi a favore dell’edificazione di territori virtuali condivisi in modo apparentemente democratico, in una realtà che tende ad accorciare le distanze e i tempi, il “luogo” lancia il suo ancestrale richiamo, non perde forza ma anzi rivendica la sua importanza simbolica e generativa riaffermandosi e pretendendo una nuova e urgente identità.  E’ così che osservare questo caleidoscopio di soluzioni abitative escogitate, cercate, volute senza sosta dall’uomo per stare nel proprio mondo va aldilà di qualsiasi curiosità tecnica, ecosostenibile, sociale o strategica.  Le abitazioni rappresentano una sorta di superficie intermedia tra il mondo interno e quello esterno dell’individuo, diventando delle preziose interfacce antropologiche per dare tempo all’uomo di decodificare la complessità del mondo. Adattate alla specificità del territorio, eco-compatibili più volte per necessità che per scelta, da sempre queste dimore rappresentano il guscio protettivo dell’uomo, lo contengono, lo preparano alle necessità sociali e pratiche della sua esistenza. Per questo parlare di abitare è forse il modo più interessante di parlare dell’uomo.

Autori: Iago Corazza e Greta Ropa – “Abitare il Mondo, viaggio nell’evoluzione dello spazio umano” edito da White Star – National Geographic – Volume fotografico di grande formato, 280 pagine a colori, in vendita nelle migliori librerie di tutto il mondo oppure online: www.whitestar.it – www.iago.com