In Friuli, a Grado, luogo dell’anima fra relax e benessere

Dieci chilometri di spiaggia sabbiosa, 16mila ettari di laguna punteggiata da oltre 100 isolotti, 40 chilometri di piste ciclabili (sui quali sventola la Bandiera Gialla della Fiab con 5 bike smile, ottenuti solo da 6 Comuni in Italia). Un vero paradiso per chi ama gli sport all’aria aperta. (In apertura Barbana, ph. credit Fabio Pappalettera)
Stiamo parlando di Grado, romantica propaggine sul mare del Friuli Venezia Giulia che è pronta all’avvio della stagione estiva all’insegna della sicurezza.
Salute, benessere e sicurezza sono da sempre declinati a Grado, eletta spiaggia imperiale dagli Asburgo fin dal 1892 e stazione termale riconosciuta a livello internazionale grazie anche alla presenza del Centro sabbiature unico in Italia, che sfrutta i positivi effetti della sabbia ricca di minerali benefici.
E la stagione che si affaccia si presenta certamente all’altezza della sua storia che annovera anche di 30 Bandiere Blu (per la gestione sostenibile delle spiagge e per la qualità delle acque) e di 11 Bandiere Verdi (assegnate dai pediatri europei).

Già a partire da giugno, in virtù degli agli ampi spazi aperti che caratterizzano la località balneare, per i visitatori è possibile vivere una vacanza all’insegna del relax, dello sport, della scoperta delle ricchezze d’arte e storia di cui Grado e dintorni sono ricchi: vela, kite surf, golf, tennis, padel, canoa, kayak, sup, skateboard, roller, yoga, windsurf, nuoto, slackline, nordic walking ed esplorazioni subacquee sono solo alcune delle attività green e slow che è possibile praticare.
In bicicletta e a piedi, per esempio, si può andare alla scoperta di ricchezze storiche e culturali, come le chiese paleocristiane del caratteristico centro storico di Grado o la basilica di Aquileia, distante una decina di chilometri da Grado.

Grado, l’Isola del Sole

Grado. ph. credit Fabio Pappalettera

Suggestivo borgo di pescatori dall’antichissima storia, trasformatosi negli anni in una vivace ed elegante località turistica, Grado è oggi conosciuta come l’“Isola del Sole” ed è perla fra le località marine del Friuli Venezia Giulia grazie all’ampio ventaglio di strutture ricettive che vanno dagli alberghi agli appartamenti, fino a campeggi, aree camper e villaggi turistici.
Un luogo straordinario per una vacanza en plein air, un “luogo dell’anima”, come lo definì il regista e poeta Pier Paolo Pasolini, innamorato dell’Isola e che scelse la sua laguna per girare Medea, uno dei suoi capolavori.