Gli arretrati
sfoglia o richiedi gli arretrati di Mete Magazine
Archivi

Marche, l’autunno in tavola in un tripudio di sapori e profumi

l'edizione 2018 di "Sapori e Aromi d'autunno"di Marco Giovenco – Eccellenze dell’enogastronomia marchigiana di qualità protagoniste a Sapori e Aromi d’autunno – Il Salotto del gusto, mostra mercato in programma il 17 e 24 novembre negli spazi espositivi del Centro Ortofrutticolo del Medio Adriatico (CODMA) di Fano, in provincia di Pesaro e Urbino. Un evento giunto alla 32^ edizione capace di richiamare sempre un vasto pubblico da tutto il centro Italia. «Dal 1988 la manifestazione è stata sempre in crescendo – commenta Giorgio Sorcinelli, responsabile e direttore dell’evento –, tanto da diventare la più longeva iniziativa enogastronomica della regione Marche. Si partì quasi in sordina, quando le tipicità non erano ancora così valorizzate e conosciute. Negli anni l’attenzione è radicalmente cambiata, perché si è compreso il significato dei prodotti genuini del territorio e il valore che hanno per l’economia locale».
La manifestazione è articolata in sezioni dedicate a ogni aspetto dei sapori e profumi autunnali e grande spazio è riservato alle eccellenze marchigiane, ai migliori produttori della Regione e ai commercianti più qualificati.
Oltre cento le aziende che partecipano quest’anno a Sapori e Aromi d’Autunno con prodotti del territorio come formaggi pecorini e di fossa, tartufi, vini, salumi, olio extravergine, pane e pasta, funghi, confetture e particolarità gastronomiche di ogni tipo pronte a “farcire” quello che per l’occasione sarà il “Salotto del Gusto”.
A corollario una lunga serie di appuntamenti che spaziano dagli incontri di perfezionamento per assaggiatori alle degustazioni tematiche, per proseguire con il Gran Galà dell’Olio, Pane & Olio in Piazza, mostre d’arte, convegni e la 32^ mostra micologica regionale. «Operando la scelta coraggiosa di una selezione scrupolosa dei prodotti – osserva il coordinatore dell’evento, Francesco Fragomeno – Sapori e Aromi d’autunno si rivolge non solo al grande pubblico, al qualeCapocollo propone regole per una sana alimentazione e per consumi consapevoli, ma mette in rete produttori e commercianti di qualità mantenendo viva l’attenzione all’economia dell’agroalimentare regionale». E tutto questo senza dimenticare la solidarietà: la manifestazione ha riservato particolare attenzione alle popolazioni marchigiane colpite dal sisma del 2016 ospitando operatori e aziende agricole del cratere del terremoto e provenienti, in particolare, dai comuni di Castelsantangelo sul Nera (Mc), Arquata del Tronto (Ap), Cascia e Norcia (Pg). Un sodalizio tra le regioni Marche e Umbria alimentato proprio dai prodotti enogastronomici d’eccellenza.
Nel ricco programma, poi, spiccano alcuni appuntamenti come “L’Oro delle Marche e L’Oro d’Italia 2019” (domenica 17 novembre) e, nel weekend successivo, la 6^ edizione de la “Camminata del Gusto e del Cuore” e del Gran Galà dell’Olio di OLEA, con le celebrazioni e le premiazioni del 20° concorso“L’Oro delle Marche” 2019, della presentazione dell’edizione 2019/2020 del BacalàFest e di una novità assoluta, la tavola rotonda “Dal seme al piatto: la buona pasta”, incontro promozionale e divulgativo, preludio alla prima edizione del progetto PastaFest 2020 – festival della pasta artigianale italiana.

 

Print Friendly, PDF & Email
Sfoglia o richiedi gli arretrati
sfoglia o richiedi gli arretrati di Mete Magazine
Archivi