Inaugurato lo Sky Bar “Panorama 3000 Glacier”

Ilow_Panorama3000 vetrate esterne (c) Caspar Diederik StorytravelersNAUGURATO UFFICIALMENTE IL 12 MARZO, ALLA PRESENZA DI STAMPA E AUTORITÀ . IL NUOVO RIFUGIO DI DESIGN DEL COMPRENSORIO PONTEDILEGNO-TONALE, APERTO AL PUBBLICO DALLO SCORSO 29 GENNAIO, VUOLE  DIVENTARE UN PUNTO DI RIFERIMENTO D’ALTA QUOTA PER CHI AMA LA MONTAGNA, SIA IN INVERNO CHE IN ESTATE: MERITO DELLA POSIZIONE UNICA E DELLA PARTNERSHIP CON CANTINE FERRARI

Inaugurazione ufficiale ieri 12 marzo, sulle piste del comprensorio Pontedilegno-Tonale, per “Panorama 3000 Glacier”, il nuovissimo rifugio di design aperto al pubblico dal 29 gennaio scorso. Collocato all’arrivo della cabinovia Presena, a 3.000 metri di altitudine, il rifugio è uno spazio glamour, i cui punti di forza sono la vista spettacolare, l’architettura contemporanea e l’esclusiva partnership con Cantine Ferrari, brindisi italiano per eccellenza. Realizzato completamente in vetro e acciaio, Panorama 3000 Glacier va oltre il concept del semplice bar sulle piste: la struttura – che si sviluppa tra una spettacolare zona lounge al piano terra e un piano soppalcato – propone un interior design giocato tra tradizione e innovazione, con uso di legno di rovere alternato a legno di recupero (gli interni sono stati curati dagli architetti Stefania Crippa e Marco Gottardi di Studio Contromano di Milano). Incredibile naturalmente la vista, a 360° su Adamello, Lobbie, Presanella e Pian di Neve, il più vasto ghiacciaio delle Alpi italiane: panorama perfetto per gustarsi le bollicine, rilassarsi e poi ripartire ad affrontare le emozionanti pendenze del ghiacciaio, sfidando una tra le più lunghe piste d’Europa, l’entusiasmante “non stop” di 11 km che termina a Ponte di Legno. Ma Panorama 3000 Glacier non è pensato solo per le schiere degli amanti degli sport della neve: grazie alla nuova cabinovia si può comodamente arrivare qui anche senza sci o tavole ai piedi, per godersi una giornata in quota in assoluto relax, nel cuore delle vette delle Alpi Centrali. Un’opportunità che vuole andare oltre la stagione invernale: l’obiettivo della nuova struttura, come è stato sottolineato durante l’odierna inaugurazione alla presenza di autorità e di alcune delle più importanti testate nazionali, è infatti quello di rimanere aperta undici mesi all’anno, a servizio anche dell’escursionismo, come fulcro e punto di appoggio di un’articolata rete sentieristica e di trekking di ogni difficoltà.

Anche la storica Capanna Presena, collocata ai 2.753 metri di altitudine della stazione intermedia della cabinovia, è stata completamente rinnovata: ora, oltre al ristorante e al self service dove gustare specialità locali, si può anche pernottare in Capanna grazie a otto camere dal design alpine-chic, e usufruire dei servizi di un centro benessere all’interno della stessa struttura. Un soggiorno in quota con tutti i comfort, unito al vantaggio di affacciarsi direttamente sulle piste.

Con queste due modernissime e funzionali strutture a servizio degli sciatori (e non solo) si completa la riqualificazione del ghiacciaio Presena, iniziata lo scorso anno con l’inaugurazione della velocissima cabinovia, 8 posti con portata di 1.500 persone/ora, che in soli 7 minuti conduce dai 2.585 metri del Passo Paradiso ai 3.000 metri del Passo Presena (in 27 minuti da Ponte di Legno).

Come arrivare a Ponte di Legno

In auto, Ponte di Legno (Brescia) può essere raggiunta in auto dalla Lombardia – autostrada A4 (Milano/Venezia), uscita Brescia Ovest oppure Ospitaletto per chi proviene da sud-est (proseguire sulla SS510 Sebina orientale e sulla SS42 in direzione Valle Camonica – Passo Tonale) oppure Seriate per chi proviene da nord-ovest (proseguire per Lovere – Valle Camonica). Dal Trentino – autostrada A22 (Brennero/Modena), uscita Trento Nord per chi proviene da sud oppure uscita San Michele all’Adige per chi proviene da nord; proseguire lungo la SS43 della Val di Non e poi lungo la SS42 della Val di Sole sino al Passo Tonale e Ponte di Legno.

In treno, Ponte di Legno può essere raggiunta da Brescia con le ferrovie Trenord, linea Brescia – Iseo – Edolo e tratta in autobus dalla stazione di Edolo fino a Ponte di Legno (orari e info su www.trenord.it). Da Trento (arrivo con la linea Verona-Brennero) proseguire con le ferrovie di montagna a scartamento ridotto Trento-Malè fino alla stazione di Malè e di lì, con autobus, al Passo del Tonale e a Ponte di Legno (info su www.ttesercizio.it).

In aereo, i principali scali per raggiungere Ponte di Legno sono Bergamo-Orio al Serio (2 ore), Verona (2.30 ore), Milano-Linate (2.30 ore) e Milano-Malpensa (3.30 ore).Durante l’inverno da questi aeroporti è in funzione il collegamento con Pontedilegno – Tonale tramite pullman Fly Ski Shuttle, prenotabile su www.flyskishuttle.com. In alternativa, a Bergamo-Orio al Serio anche Sab Autoservizi prevede una fermata nella linea che collega Milano a Ponte di Legno e viceversa (www.arriva.it). 

CONTATTI:

Vania Zampatti

Consorzio Adamello Ski

Ponte di Legno (BS) – Via F.lli Calvi, 53

tel. 0364.92097/92639 – vania@adamelloski.comwww.pontedilegnotonale.com