Gli arretrati
sfoglia o richiedi gli arretrati di Mete Magazine
Archivi

Estero

PORQUEROLLES: benvenuti in Paradiso !

DSC09728di Samantha Marcelli – Hiéres, una delle mete più chic del turismo haut de gamme, tiene in serbo, a pochi minuti di barca dalle sue coste, un piccolo arcipelago di isole di sogno che consentono un tuffo ritemprante nella natura. 

Situata in una posizione privilegiata tra Marsiglia e Saint – Tropez, baciata da 300 giorni di sole l’anno, la città di Hyères è a due passi dai paradisi incontaminati delle Isole d’Oro di Porquerolles, Port-Cros e Le Levant, immerse in acque color turchese da far invidia ai Caraibi. 2400 anni di storia e di arte da scoprire passeggiando tra le stradine della città medievale, i resti del Castello militare dell’XI sec. e i famosi “giardini notevoli”profumati di fiori e piante esotiche,soprattutto palme, che sono diventate il simbolo della città detta Hyères-les-Palmiers. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email

Sudafrica: alla scoperta della storia dell’uomo

vacanza-sudafrica-580x226Un viaggio tra i più importanti siti storici della Nazione Arcobaleno.

Il Sudafrica regala splendidi paesaggi, emozionanti incontri con gli animali della savana, una vivace vita notturna e un’esperienza culinaria unica al mondo, ma a volte ci si dimentica che è anche un paese ricco di storia. Sparsi per tutto il territorio infatti ci sono numerosi siti storici e culturali che raccontano le origini della nostra specie, le colonizzazioni, la corsa all’oro e ai diamanti e la lotta contro l’apartheid.

Fare un viaggio in Sudafrica significa attraversare i confini del tempo e confrontarsi con la storia dell’intera umanità. È di poche settimane fa la notizia della scoperta di uno sconosciuto antenato dell’uomo, ribattezzato Homo Naledi e vissuto all’incirca 3 milioni di anni fa. Il ritrovamento è avvenuto nella grotta di Rising Star, a nord ovest di Johannesburg, in un’area nota con il nome di Culla dell’Umanità, grazie all’elevato numero di ritrovamenti di fossili dei nostri antenati. In questa piccola grotta è venuta alla luce una straordinaria quantità di resti fossili, la cui classificazione e ricomposizione ha permesso di stabilire che appartenevano a una specie di ominide fino ad ora sconosciuta.

Il 40% delle scoperte mondiali di antichi resti umani è avvenuto proprio in quest’area: tra i siti più importanti della zona ci sono le grotte di Sterkfontein, situate 60 metri sotto terra. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email

La Strada dei Vini e del Benessere

N. minimo partecipanti: 6 persone – 5 giorni / 4 notti

FOTO 8 VINO E BENESSEREIn Moldavia, la strada dei vini è un itinerario da non perdere per tutti coloro che amano la natura e l’ambiente.  La viticoltura è, infatti, una delle più antiche tradizioni del Paese ed è, quindi, naturale che il grappolo d’uva sia uno dei simboli della Moldavia.  Nell’elenco dei vini moldavi si ritrovano etichette ben note in Italia come in Europa, quali Chardonnay, Pinot, Cabernet, nonché denominazioni tipicamente moldave come Purcari, Cricova, Mileştii Mici e Romanesti.  Il pacchetto prevede la possibilità di abbinare la visita a tre delle cantine moldave più famose a momenti dedicati al proprio benessere in centri specializzati in trattamenti uomo / donna. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email

Ecoturismo sami in mezzo alla natura: guidare la propria renna    

image007

Oltre a sperimentare diverse attività nella natura, chi visita la Lapponia ha la straordinaria possibilità di conoscere direttamente la storia e le tradizioni del popolo Sami, il popolo indigeno di queste terre prossime al Circolo Polare. Ci sono diversi operatori turistici sami che offrono esperienze sostenibili e genuine a stretto contatto con le famiglie sami. Sedere accanto al fuoco in una delle tende  tipiche, chiamate “kåta”, e ascoltare i loro racconti, è un’esperienza che non si dimentica facilmente. Nel piccolo paesino di Jukkasjärvi, dove l’Icehotel è la maggiore attrazione nel periodo invernale, si trova Nutti Sámi Siida, una ben avviata azienda sami di ecoturismo che propone svariate attività durante l’intero arco dell’anno, molte delle quali accreditate dal marchio di qualità per gli eco-viaggi Nature’s Best.  D’inverno si può anche partecipare a due escursioni dove le renne sono protagoniste. In motoslitta e slitte si arriva al campo base dove si aiuta a dar da mangiare alle renne e poi ci si può cimentare nella guida di una renna da slitta lungo un percorso nella foresta. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email

Il luogo più luminoso al mondo è Abisko

In Lapponia svedese, secondo Lonely Planet 

Aurora Skystation_Abisko_Lights Over Lapland foto Chad Blakley copia

Le Nazioni Unite hanno proclamato il 2015 come “l’anno della luce”. È per questo che Lonely Planet ha redatto una classifica mondiale dei luoghi sulla terra con le migliori esperienze di fenomeni luminosi. Al primo posto in classifica troviamo Abisko, in Lapponia svedese, che è conosciuto per essere uno dei posti migliori al mondo per osservare l’aurora boreale, dato il bassissimo inquinamento atmosferico e luminoso ed un cielo praticamente privo di nuvole. Abisko ha un suo osservatorio per l’aurora boreale, l’Aurora Sky Station in cima al monte Nuolja , raggiungibile in seggiovia. Oltre la visita, rigorosamente serale o notturna per osservare meglio questo fenomeno, è possibile anche cenare nella struttura. L’osservatorio è aperto fino alla fine di marzo.  Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Sfoglia o richiedi gli arretrati
sfoglia o richiedi gli arretrati di Mete Magazine
Archivi